domenica 8 novembre 2015

La stagione di ciclocross è appena iniziata e i primi risultati non si fanno attendere, ci sono gare come il "Giro d' Italia" che sicuramente sono più stimolanti e competitive, altre gare che fanno parte di circuiti regionali o provinciali , affiliati a questa o quell' ente che vedono protagonisti atleti di varie squadre darsi ugualmente battaglia, dove l' agonismo la fa da padrone e la fatica a non dar tregua.
Ieri sabato , sette novembre, si è disputata una gara di ciclocross a Corridonia (MC), una notturna senza troppe pretese, tecnicamente nulla, senza offendere gli organizzatori, ai quali va il nostro ringraziamento perché, che sia ciclocross o mtb o strada, organizzare un evento è sempre impegnativo e stressante, dove spesso con la passione si scontrano logiche burocratiche che nulla hanno a che fare  con lo sport. Questa premessa viene fatta perchè a Mattia Zoccolanti è stata negata la possibilità di correre perché il fattore K era scaduto il giovedi, nonostante il venerdi , tramite e-mail ci fosse stata garantita l'iscrizione; certo le regole vanno rispettate, ma a volte un pò di flessibilità e buon senso sarebbe cosa grata, che farebbe bene a guidici di FCI e ad atleti. Lungi da me polemiche sterili, ripeto , su un tracciato poco tecnico e completamente piatto ....forse, si poteva fare un' eccezione.
La classifica tra le donne ha visto il secondo posto assoluto di Lina Esposito del Team Bikeland.
Altra, storia ed altra gara hanno visto protagonista a Senigallia, oggi, domenica otto novembre Paolo Sebastiani che piano piano sta ritrovando la forma ed è andato a cogliere il secondo posto assoluto ed il primo di categoria, alla freccia di Promano (!!!) i complimenti di tutta la squadra.

Nessun commento:

Posta un commento